New York - 08-02-2018

Il vertice di Banfi si tinge di rosa: Cristina Mariani-May, tra le più importanti donne del vino del mondo e terza generazione della famiglia fondatrice della griffe del Brunello Banfi, diventa anche presidente e ad

Cristina Mariani May, presidente e ad della capogruppo Usa Banfi VintnersUna donna del vino fra le più importanti in Italia è al comando, su entrambe le sponde dell’Atlantico, del gruppo societario di una delle griffe più famose della culla del Brunello di Montalcino: con la nomina a presidente e ad unico di Banfi Vintners (www.banfiwines.com), la società capostipite dell’universo aziendale fondato dalla famiglia Mariani nel 1919, Cristina Mariani-May è da oggi una delle donne più importanti del mondo del nettare di Bacco tout court, dato che Banfi Vintners è da tempo il principale importatore di vini negli Stati Uniti d’America, oltre che importatore unico di importanti firme del vino italiano.
Il cambio al vertice del gruppo arriva dopo oltre 10 anni di condivisione del titolo di ad con l’altro nipote del fondatore del gruppo, James Mariani, e si accompagna all’arrivo di Rich Andrews, che entra a far parte dell’organico di Banfi Vintners in qualità di direttore operativo.
Commentando le nomine, la stessa Mariani-May ha parlato di “decisioni strategiche che sono necessarie per posizionare al meglio Banfi per una crescita sostenibile e di lungo periodo”. Enrico Viglierchio, ad Castello Banfi, ha dichiarato a WineNews che il riassetto al vertice del gruppo non dovrebbe avere ripercussioni per la creatura italiana della famiglia Mariani, il cui fatturato si aggira intorno ai 65 milioni di euro: “si tratta di un riassetto familiare che riguarda gli Stati Uniti d’America, e non avrà riflessi sulla struttura organizzativa di Castello Banfi”.


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018