Roma - 08-11-2017

Un omaggio alla bellezza della Toscana e di Venezia: ecco l’etichetta d’artista n. 35 per il Chianti Classico “Casanuova di Nittardi” Vigna Doghessa 2015, firmata dal pittore inglese Joe Tilson, per anni icona della “British Pop Art”

Un omaggio alla bellezza della Toscana e di Venezia: l’etichetta d’artista n. 35 per il Chianti Classico “Casanuova di Nittardi” 2015, firmata dal pittore inglese TilsonDopo lo sguardo ad Oriente per l’annata 2014, con l’artista cinese Hsiao Chin, quest’anno è “British” l’Etichetta d’Artista di Nittardi. A firmarla, per il Chianti Classico “Casanuova di Nittardi” Vigna Doghessa 2015, è il pittore inglese Joe Tilson, ex esponente di punta della Pop Art, artista silenzioso e visionario che è stato, a partire dalla fine degli anni 50, antesignano e protagonista degli “Swinging Sixties” di Londra, destinati a cambiare stile di vita e pensiero nel mondo.
Alla fine degli anni 60, Tilson si staccò dalla Pop Art “quando perse l’originario significato di Popular Art, divenendo oggetto di culto-consumo”. Trovò un’altra strada, più introspettiva, materica, traferendosi prima nella campagna inglese, poi sempre più a lungo in Italia. I bozzetti delle opere di Tilson per Nittardi E l’etichetta d’artista n. 35, presentata oggi a Firenze, da Meregalli (tradizione che dura ininterrottamente del 1981, quando la cantina è stata acquistata dall’attuale proprietà, Peter Femfert e Stefania Canali, appassionati viticoltori e collezionisti, che così vogliono rendere omaggio a Michelangelo, storico proprietario di queste terre), è composta da due opere che, spiega la cantina “esprimono felicemente l’amore di Tilson per la Toscana e Venezia. Dall’etichetta in pastose pennellate di verde e viola sembra fuoriuscire la fisicità dell’uva, la sua pienezza simboleggia la vita, l’antico avvicendarsi delle stagioni culminanti nell’attesa vendemmia. La carta seta è un omaggio a Venezia, agli splendidi pavimenti di marmi, intarsi e mosaici delle sue chiese e dei suoi palazzi”.
Un progetto enoartistico che continua, quello di Nittardi, con il nome di Tilson che, così, si aggiunge a quelli di Emilio Tadini, Valerio Adami, Friedensreich Hundertwasser, Eduardo Arroyo, Mimmo Paladino, Yoko Ono, Tomi Ungerer, Günter Grass, Pierre Alechinsky, Dario Fo, Kim Tschang Yeul, Karl Otto Götz e Alain Clément, che negli anni ne hanno già fatto parte.


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2017