Firenze - 11-10-2017

Il Chianti attira ogni anno milioni di turisti, attratti dal vino e dalla bellezza dei paesaggi, da scoprire, perché no, in camper. Magari dormendo tra i le vigne: ecco Chiantishire en plein air, il progetto di Consorzio Chianti Classico e Laika

Il Chianti Classico ha reso famosa una regione intera, che oltre per il suo vino e i prodotti della terra, attira da sempre i viaggiatori di tutto il mondo grazie alla bellezza dei suoi paesaggi. E, negli ultimi anni, il Chianti ha imparato a proporsi sempre di più come meta per appassionati di attività da vivere “En plein Air”: i turisti in libertà, che in Italia sono ogni anno 8,4 milioni e spendono nel complesso 2,9 miliardi, secondo uno studio Ciset dell’Università di Venezia del 2016. Tra questi, i camperisti sono tra i più affezionati al Gallo Nero e alle sue strade, una cornice unica al mondo che, grazie a un nuovo quadro normativo in materia di sosta breve, diventa un luogo esclusivo dove poter sostare anche di notte. Così i camperisti di tutto il mondo, solitamente limitati nella sosta da restrizioni che vanificano lo spirito stesso del “plein air”, potranno finalmente coronare il sogno di vivere a pieno un viaggio all’insegna del contatto diretto con il territorio che li ospita. Il progetto “Chiantishire en plein air” nasce, quindi ,dalla collaborazione di diverse cantine con una concessionaria del luogo e i suoi camper Laika: entrambi settori in crescita, con circa l’80% delle produzioni, sia di Chianti Classico che di camper, destinato all’estero.
“Il nostro territorio vive di eccellenze, non solo in campo enogastronomico, afferma Sergio Zingarelli, Presidente del Consorzio Vino Chianti Classico. “Grazie a Laika moltissimi appassionati del camper raggiungono il nostro territorio ogni anno, per questo insieme abbiamo pensato di dedicare loro un’offerta che possa stimolare sempre di più l’amante del Plein air a vivere esperienze uniche all’insegna del nostro grande Vino e di tutto ciò che sta dietro a ogni etichetta di Chianti Classico: storia, arte, gastronomia, passione e umano ingegno, relax e piacere del buon vivere”. Piena condivisione del progetto da parte di André Miethe, amministratore delegato Laika: “per Laika, azienda leader nella produzione di veicoli ricreazionali di fascia alta da più di 50 anni, abbracciare un progetto come questo ha significato dare ancora più valore al territorio, permettendo di far conoscere, a chi ama il turismo en plein air, le suggestive strade del Chianti Classico, grazie ad un partner d’eccellenza come il Consorzio Vino Chianti Classico”.


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2017