Londra - 11-10-2017

I wine lovers amano i tappi in sughero, che associano a vini di maggiore qualità: secondo uno studio di Apcor- Portuguese Cork Association, solo in Gran Bretagna alzerebbero il valore delle bottiglie di 5,38 sterline, cresciuto nel 2016 del +17%

Se il tappo di sicuro genera valore in bottiglia Non solo l’etichetta, ma anche il tappo “rende” un vino di qualità: i wine lovers, secondo uno studio della Oxford University, riportato da WineNews (https://goo.gl/RTMWK8), associano i vini chiusi con tappo in sughero ad una maggiore qualità. E, ora, stando ad una ricerca dell’Apcor-Portuguese Cork Association, si scopre che nel settore della ristorazione solo in Gran Bretagna il tappo in sughero incide tanto da alzare il prezzo di una bottiglia di ben 5,38 sterline. Lo studio, precisa The Drinks Business (www.thedrinksbusiness.com), ha preso in analisi il prezzo dei 50 brand top venduti in Inghilterra, per vedere se ci fossero differenze tra bottiglie con tappo in sughero e quelle con tappi alternativi, come quello sintetico e quello a vite.
I risultati sono nettamente a favore del sughero: lo studio sottolinea come il valore dei vini con tappo in sughero sia cresciuto del 17% nel 2016, rispetto al +9% di quelli con altri tipi di chiusure. Un mercato, quello dei vini con tappature in sughero, in forte crescita: dal 2015 ha registrato una crescita del 48%, contro il 10% delle chiusure alternative, che si può interpretare come una forte preferenza verso il “vecchio” sughero. Crescita evidenziata anche da un sostanziale gap di aumento del prezzo tra i vini col tappo tradizionale e quelli col tappo alternativo: si parla di una crescita, dal 2015, dell’11% per i primi e del 6% per i secondi.
Considerando i risultati, João Rui Ferreira, presidente dell’Apcor, ha sottolineato come la scelta di un vino sigillato col sughero rappresenta una grande occasione commerciale per i ristoranti del Regno Unito. “Sappiamo già che c’è una forte preferenza dei consumatori per il sughero a causa della sua associazione con il vino di qualità. Per la prima volta, questi risultati dimostrano chiaramente il valore che questo presenta ai ristoratori, che possono beneficiare di margini di profitto più elevati”.


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2017