Londra - 28-09-2017

È firmato Antinori, Frescobaldi e Tenuta San Guido il “superlotto” italiano per l’asta del 16 novembre a Londra dei Master of Wine, che tra oltre 100 lotti (c’è anche quello di WineNews) propone esperienze da sogno nelle cantine top del mondo

Visite nelle tenute top e degustazioni dei vini più importanti di Antinori Frescobaldi  e Tenuta San Guido nel superlotto italiano per l’asta del The Institute of Masters Of Wine a Londra il 16 novembreVisite nelle più prestigiose ed importanti cantine del mondo, dalla Francia all’Italia, dall’Australia alla California, dal Portogallo al Sudafrica, dal Cile alla Germania, con degustazioni esclusive di vecchie annate e grandi formati: sono 18 i “superlots” annunciati da “The Institute of Masters of Wine”, la più autorevole organizzazione del mondo del vino, che il 16 novembre, a Londra, manderà in scena una grande asta enoica, in collaborazione con Bonhams, e una cena esclusiva firmata da Tom Kemble, Head Chef del ristorante stellato della omonima casa d’aste. “Tutti vini rilasciati dai produttori, direttamente dalle loro cantine, proprio per questa asta”, spiegano i Master of Wine guidati da Jane Masters (https://goo.gl/tRGRQR).
Per l’Italia, i protagonisti saranno niente meno che mostri sacri del vino tricolore come Antinori, Frescobaldi e Sassicaia: il lotto è una visita di 3 giorni per 4 persone, che partirà dalla cantina Antinori nel Chianti Classico, a Bargino, proseguirà nella celebre Tenuta Tignanello, e poi a Montalcino, a CastelGiocondo, di Frescobaldi, che sarà il trait-d’union tra la terra del Brunello e Bolgheri, dove ad essere visitate saranno le due cantine icona, Ornellaia, sempre di Frescobaldi, e la Tenuta San Guido della famiglia Incisa della Rocchetta, culla del Sassicaia. Il tutto, ovviamente, inframezzato da grandi degustazioni dei vini più importanti delle diverse cantine, come Tignanello 2007, CastelGiocondo Brunello di Montalcino Riserva 1999 Ripe al Convento, Sassicaia 2006, tutti in magnum, e diverse annate di Ornellaia.
Un viaggio degustazione da sogno, come del resto sono tutti quelli proposti dai “superlots” dell’asta dei Master of Wine:
da quello per 6 persone che prevede visite private a Haut Brion, La Mission Haut Brion e Château Quintus (con deguustazioni, tutte in magnum, di etichette come Château Quintus Saint Emilion Grand Cru 2012, Château Haut Brion Rouge 2009, Château Haut Brion Blanc 2009, Château La Mission Haut Brion Rouge 2009 e Château La Mission Haut Brion Blanc 2009), sulla riva sinistra di Bordeaux, a quello per 4 persone sulla riva destra della Gironda, dove a spalancare le proprie porte saranno “templi enoici” come Château Latour, Lafite Rothschild, Margaux and Mouton Rothschild, in un lotto che vede protagoniste anche una cassa da 12 bottiglie di Château Lafite 1982, e rarità assolute come le Jeroboam di Château Margaux 2005 e di Château Latour 2001, o la Nabucodonosor di Château Mouton Rothschild 2001.
Giusto due esempi, ma per i facoltosi super-appassionati non mancano la Borgona, ovviamente, con viste, tra gli altri, a realtà come Domaine Clos de Lambrays, Domaine Fourrier, Domaine Jean Grivot, Domaine des Comtes Lafon, Leflaive, Maison Louis Jadot e Maison Louis Latour, la Champagne, con un tour tra maison come Krug, Laurent Perrier, Louis Roederer, Pol Roger, Salon e, Taittinger, ma anche con la “The Bollinger experience”, nel cui lotto è prevista, tra le altre cose, una bottiglia di Bollinger 1914, che ha passato tutti i suoi ben 103 anni dall’imbottigliamento sempre in cantina, e ancora tour e degustazioni tra le più prestigiose cantine di Portogallo, Germania, Australia, Cile, Stati Uniti e Sudafrica.
E, ancora, un tocco di Italia ci sarà nel lotto offerto da Premium Familie Vini, associazione che mette insieme alcuni dei nomi più storici e prestigiosi del vino europeo, tra cui, ancora, Antinori e Tenuta San Guido, insieme a Baron Philippe de Rothschild, Joseph Drouhin, Egon Müller Scharzhof, Hugel & Fils, Champagne Pol Roger, Famille Perrin, Symington Family Estates, Torres and Vega Sicilia: in asta uno speciale “passaporto” per visite guidate con pranzi e degustazioni in ognuna delle cantine, e per chi completerà il tour ci sarà anche una “Special Collection Case”, con una selezione dei migliori vini di ogni griffe.
Lotti da sogno, che saranno la summa degli oltre 100 in asta, che serviranno a finanziare le future attività dell’Institute of Master of Wine, tra cui ci sarà anche quello offerto da noi, 12 bottiglie di vino di “amici”, alcuni tra i più importanti e stimati produttori italiani, direttamente dalla cantina di WineNews.


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2017