Milano - 12-09-2017

Dall’Empire State Building alla Madonnina: ad ogni “vigna sui tetti” la sua vista. Arriva anche a Milano la possibilità di passeggiare fra le viti. Dove? Sul rooftop della Galleria Vittorio Emanuele, degustando i vini della Tenuta Bosco Albano

La vigna sui tetti di MilanoDopo la vigna allestita a Brooklyn con vista sull’Empire State Building di New York, anche Milano avrà il proprio vigneto sui tetti. E il rooftop non poteva che essere quello della Galleria Vittorio Emanuale, il “Salotto” per eccellenza del capoluogo meneghino, dove si potrà sorseggiare un calice di vino in una vigna con vista sulla Madonnina e sulle splendide guglie del Duomo di Milano. Milano conferma così ancora una volta la propria vocazione a metropoli internazionale sensibile e attenta alle tendenze più originali in materia di “bien vivre”.
L’esperienza inedita, che si potrà godere dal 15 settembre al 31 ottobre (dalle ore 18,30 alle ore 20,30) su Highline Galleria, la promenade sui tetti della celebre Galleria (che festeggia quest’anno i 150 anni), permetterà di degustare ed acquistare i vini friulani della storica Tenuta Bosco Albano accompagnati da una selezione di formaggi scelti dal Consorzio Formaggi della Svizzera, passeggiando attraverso una vera vigna realizzata da 20 piante di vite. Il tutto nello scenario unico e irripetibile di un’opera architettonica di grande fascino, simbolo dell’eleganza e della tradizione milanese.
Il promotore è il Gruppo MilanoCard, insieme al wine partner Tenuta Bosco Albano e al technical partner Sirca. “Il Gruppo MilanoCard vuole contribuire a rendere Milano una metropoli internazionale - dichiara Edoardo Filippo Scarpellini, amministratore delegato del Gruppo - e ad esaltare le sue eccellenze tra cui l’architettura, il green e la buona tavola. Sull’esempio di New York abbiamo voluto realizzare anche a Milano la prima vigna sui tetti e, avendo la gestione di Highline Galleria, abbiamo scelto di farlo sopra uno dei monumenti simbolo di Milano, la Galleria Vittorio Emanuele”.


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2017