Verona - 07-04-2017

Il vino racconta un territorio, e le vigne ne disegnano il paesaggio in maniera unica ed irripetibile. Ma nell’era della digitalizzazione, può succedere che si cada in errori. Come la Puglia, che, in materiale promozionale, ha usato Cile e California

La Puglia, in materiale promozionale, ha usato immagini del Cile e della California del vinoIl vino racconta un territorio, e le vigne ne disegnano il paesaggio in maniera unica ed irripetibile. Ma nell’era della digitalizzazione, può succedere che si cada in errori, prendendo fischi per fiaschi. È successo, per esempio, alla Puglia, che negli allestimenti dello spazio istituzionale al Prowein di Dusseldorf, ha utilizzato due bellissime immagini di vigneti per attirare l’attenzione.
Peccato che, segnalano alcuni, non si sia trattato solo di trulli e paesaggi pugliesi, o di vigneti del Salento, di Manduria e così via, bensì, in caso, di un paesaggio catturato in Cile (addirittura nella copertina del materiale promozionale (https://goo.gl/oVvpQb), e in un altro della Napa Valley, in California, come testimoniano le stesse immagini sul portale dedicato www.shutterstok.com (https://goo.gl/x2LDvp, https://goo.gl/y35JIV), ed il loro utilizzo in articoli già pubblicati sul web (https://goo.gl/1zw5EM e https://goo.gl/ChN103).
Cose che capitano, nell’era di internet di simili, in molti contesti, se ne sono viste già tante. Chissà se a Vinitaly (Verona, 9-12 aprile, www.vinitaly.com) l’errore sarà stato corretto e se il presidente della Regione Michele Emiliano, impegnato nella battaglia politica per la leadership del Pd, e sul tema del Tap tra le proteste per l’espianto di alcuni ulivi per il gasdotto in fase dei costruzione, avrà avuto modo di accorgersi che, parafrasando un libro di Franco Tatò del 2000 sul tema, “la Puglia non è la California”.


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2017