San Sebastian - 13-09-2017

“Michelin Stars - Tales From The Kitchen”: il senso della stella Michelin nel documentario diretto dal danese Rasmus Dinesen nel racconto di 15 grandi chef di tutto il mondo. Anteprima il 23 settembre al Festival del Cinema di San Sebastiàn

La stella Michelin nel documentario Diventata negli anni la città simbolo del rinascimento culinario spagnolo, San Sebastiàn, nei Paesi Baschi, vanta una concentrazione di ristoranti stellati Michelin unica: sono cinque con una stella, uno con due e ben tre con tre stelle, l’Arzak, l’Akelare ed il Martin Berasategui. Un tristellato su tre, in Spagna, è in questa città di 185.000 abitanti affacciata sul Golfo di Biscaglia, a due passi dal confine francese, dove ogni anno alla gastronomia è dedicato uno degli appuntamenti più attesi, Gastronomika (dall’8 all’11 ottobre, www.sansebastiangastronomika.com), anticipato, in calendario, dal Festival Internazionale del Cinema di San Sebastiàn (l’edizione n. 65 dal 22 al 30 settembre, www.sansebastianfestival.com) che, non a caso, ai film sul mondo della cucina e della cultura gastronomica, dedica un’intera sezione. Quale cornice migliore, allora, per l’anteprima di “Michelin Stars - Tales From The Kitchen”, il film documentario diretto dal danese Rasmus Dinesen che racconta il senso dell’agognata “stella” attraverso il racconto di alcuni dei più grandi chef, che Dinesen ha seguito e filmato in giro per il mondo.
Da Guy Savoy (Guy Savoy, Parigi) ad Alain Ducasse (Alain Ducasse au Plaza Athénée, Parigi), da Andoni Luis Aduriz (Mugaritz, Gipuzkoa) a Victor Arguinzoniz (Asador Extebarri, Atxondo), da René Redzepi (Noma, Copenhagen) a Rasmus Kofoed (Geranium, Copenhagen), da Esben Holmboe Bang (Maaemo, Oslo) a Mark Ladner (Del Posto, New York), da Alain Weissgerber (Taubenkobel, Schützen am Gebirge) a Daniel Humm (Eleven Madison Park, New York), da Fredrik Berselius (Aska, New York) a Benoit Violier e Fran Giovannini (Hotel de Ville, Crissier), da Kevin Fehling (The Table, Hamburg) a Yoshihiro Narisawa (Narisawa, Tokyo), da Namae Shinobu (L’Effervescence, Tokyo) a Yoshimi Tanigawa (Kichisen, Kyoto) e Wassim Halal (Frederikshøj, Aarhus), tra aspirazioni, soddisfazioni, sogni, ossessioni, dalla gioia della prima stella alla paura di perdere la terza, senza dimenticare Michael Ellis, Michelin Managing Director, colto nel momento in cui comunica ad uno chef la conquista della sua prima stella.


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2017