WineNews - “Imitare Champagne o cercare di riprodurlo altrove è inutile, ogni territorio cerchi la sua strada e valorizzi le sue origini e le sue radici”: così, a WineNews, Richard Geoffroy, “chef de cave” del mito delle grandi bollicine francesi, Dom Perignon - The Pocket Wine Web Site in Italy
planeta
  

Categoria: News

Roma - 13 Giugno 2017, ore 18:00

“Imitare Champagne o cercare di riprodurlo altrove è inutile, ogni territorio cerchi la sua strada e valorizzi le sue origini e le sue radici”: così, a WineNews, Richard Geoffroy, “chef de cave” del mito delle grandi bollicine francesi, Dom Perignon

Richard Geoffroy, “chef de cave” del mito delle grandi bollicine francesi, Dom PerignonQuello degli spumanti è, senza dubbio, il fenomeno vinicolo mondiale dell’ultimo decennio. E se il Prosecco è stato l’assoluto protagonista di una crescita tumultuosa ed inarrestabile, il mito, il sogno, il modello di riferimento mondiale rimane quello dello Champagne. Ma “cercare di copiare lo Champagne o di riprodurlo altrove non è la strada giusta, oggi ogni vino nel mondo deve puntare a esprimere il suo territorio, le proprie origini e radici, non si deve cercare di imitare altri, ma di esprimere al massimo il potenziale di ogni regione”. A dirlo, a WineNews, niente meno che Richard Geoffroy, “chef de cave” del marchio più prestigioso delle grandi bollicine francesi, Dom Perignon (del gruppo del lusso Lvmh). Il messaggio è chiaro, per tutti i territori che hanno investito da tempo sulle bollicine, come in Italia la Franciacorta, il Trentodoc, l’Asti, il mondo Prosecco: nessuno deve imitare nessuno, ma ognuno deve trovare la sua strada, perchè con un’identità forte nel mondo c’è posto per tutti. Anche se, confessa Geoffroy, “prima di arrivare a Dom Perignon ho lavorato molto all’estero, tra Australia, Nuova Zelanda, California e così via, e se un giorno dovessi andare fuori dalla Champagne, di certo non farei altre bollicine, ma qualcosa di diverso”.

D’altronde, spiega ancora lo chef de cave, “lavorare per Dom Perignon è un compito complesso, io sono un guardiano, la persona che ha ricevuto una grande eredità da tutte le generazioni che ci sono state prima di me, e che avrà poi il compito di trasmetterla. Dom Perignon è stato l’iniziatore, il “padre spirituale” dello Champagne, è oggi è un esempio per tutti da seguire. Noi continuiamo a lavorare per l’eccellenza e a promuovere l’eccellenza, e vogliamo continuare su questa strada, per essere di esempio e stimolo per il territorio e per i produttori più giovani”. Altra mission di Dom Perignon, spiega ancora Geoffroy, è quella di “spingersi oltre i limiti”, come con il progetto dello Champagne Plenitude, iniziato nel 2014 con la vendemmia 1998, e che “consiste nell’andare più lontano e più in profondità, arrivare alla conoscenza e all’incontro con questo vino attraverso il tempo, per far scoprire sempre qualcosa di nuovo”.
Il concetto è semplice: “la Première Plénitude - ha spiegato la Maison, nel lancio del progetto - si realizza dopo almeno sette anni di maturazione sui lieviti, a seconda dell’annata. Il vino racchiude quindi l’equilibrio perfetto di Dom Pérignon, la sua migliore promessa. Questo è Dom Pérignon Vintage, la Plénitude dell’Armonia. La Deuxième Plénitude si ottiene dopo almeno 12 anni di maturazione sui lieviti. In questa fase, Dom Pérignon esprime la sua grandiosa intensità, manifestando le proprie potenzialità di ulteriore sviluppo. È Dom Pérignon Plénitude 2, l’età dell’Energia”.
Ma non ci si ferma qui, perchè secondo Dom Perignon, le “plenitudini” di un suo champagne sono almeno tre: “la Troisième plénitude si ottiene dopo almeno 20 anni di maturazione sui lieviti. Lo champagne incarna ora una dimensione completamente diversa, assumendo un’essenza ignota. Si tratta della Plénitude della Complessità. Dopo tre metamorfosi, l’unicità di Dom Pérignon è quasi completamente conquistata e svelata. Tale processo è l’incarnazione stessa della visione creativa di Dom Pérignon, la cosiddetta “Power of Creation””. Non resta che aspettare.

cecchi_news 2010

Altre News



TUTTI GLI ARTICOLI
Vinitaly @Expo Milano 2015 - #vino2015

WineMeteo

sereno con veli Aglianico del Vulture:
Barile (PZ)

Temp: 22°
Precip: -
sereno con veli Alto Adige:
Bolzano (BZ)

Temp: 20°
Precip: -
sereno con veli Alto Adige:
Appiano sulla strada del vino (BZ)

Temp: 19°
Precip: -
nebbia e schiarite Amarone:
Negrar (VR)

Temp: 16°
Precip: -
quasi sereno Barbaresco:
Barbaresco (CN)

Temp: 19°
Precip: -
sereno con foschia Bardolino:
Bardolino (VR)

Temp: 18°
Precip: -
quasi sereno Barolo:
Barolo (CN)

Temp: 19°
Precip: -
quasi sereno Bolgheri:
Castagneto Carducci (LI)

Temp: 22°
Precip: -
sereno con foschia Brunello di Montalcino:
Montalcino (SI)

Temp: 21°
Precip: -
sereno con foschia Chianti Classico:
San Casciano in Val di Pesa (FI)

Temp: 22°
Precip: -
quasi sereno Cinque Terre:
La Spezia (SP)

Temp: 21°
Precip: -
quasi sereno Cirò:
Ciro' (KR)

Temp: 21°
Precip: -
tempo nebbioso Colli Orientali del Friuli:
Manzano (UD)

Temp: 16°
Precip: -
nebbia e schiarite Collio:
San Floriano del collio (GO)

Temp: 16°
Precip: -
sereno con veli Est Est Est:
Montefiascone (VT)

Temp: 20°
Precip: -
variabile Etna:
Castiglione di Sicilia (CT)

Temp: 22°
Precip: -
sereno con foschia Franciacorta:
Erbusco (BS)

Temp: 17°
Precip: -
sereno con veli Frascati:
Frascati (RM)

Temp: 22°
Precip: -
nebbia e schiarite Friulano:
Cormons (GO)

Temp: 17°
Precip: -
quasi sereno Greco di Tufo:
Tufo (AV)

Temp: 22°
Precip: -
sereno Lacrima di Morro d’Alba:
Morro d'alba (AN)

Temp: 20°
Precip: -
nubi basse e schiarite Lambrusco:
Modena (MO)

Temp: 20°
Precip: -
variabile Molise:
Campomarino (CB)

Temp: 20°
Precip: -
sereno con veli Montepulciano d'Abruzzo:
Chieti (CH)

Temp: 21°
Precip: -
quasi sereno Morellino:
Scansano (GR)

Temp: 22°
Precip: -
sereno Nobile di Montepulciano:
Montepulciano (SI)

Temp: 21°
Precip: -
sereno Orvieto:
Orvieto (TR)

Temp: 23°
Precip: -
velature sparse Primitivo di Manduria:
Manduria (TA)

Temp: 25°
Precip: -
nubi basse e schiarite Prosecco:
Valdobbiadene (TV)

Temp: 15°
Precip: -
sereno Rosso Piceno:
Offida (AP)

Temp: 19°
Precip: -
sereno Sagrantino:
Montefalco (PG)

Temp: 21°
Precip: -
sereno con foschia Sangiovese di Romagna:
Bertinoro (FC)

Temp: 19°
Precip: -
variabile Sardegna:
Alghero (SS)

Temp: 25°
Precip: -
pioggia debole Sardegna:
Cagliari (CA)

Temp: 25°
Precip: 1-4mm
variabile Sicilia:
Menfi (AG)

Temp: 23°
Precip: -
variabile Sicilia:
Pantelleria (TP)

Temp: 24°
Precip: -
piovaschi e schiarite Sicilia:
Marsala (TP)

Temp: 24°
Precip: 0-2mm
nebbia e schiarite Soave:
Soave (VR)

Temp: 16°
Precip: -
quasi sereno Suvereto:
Suvereto (LI)

Temp: 23°
Precip: -
sereno Taurasi:
Taurasi (AV)

Temp: 21°
Precip: -
sereno Torgiano:
Torgiano (PG)

Temp: 24°
Precip: -
sereno con veli Trentino:
Lavis (TN)

Temp: 20°
Precip: -
sereno con veli Trentino:
Mezzocorona (TN)

Temp: 19°
Precip: -
sereno con veli Trentino:
San Michele all'Adige (TN)

Temp: 19°
Precip: -
sereno con veli Valle d'Aosta:
Aosta (AO)

Temp: 19°
Precip: -
sereno con veli Valtellina:
Sondrio (SO)

Temp: 20°
Precip: -
sereno Verdicchio:
Jesi (AN)

Temp: 21°
Precip: -
sereno con foschia Vernaccia:
San Gimignano (SI)

Temp: 22°
Precip: -
Mezzacorona

Non solo vino
I capolavori dell'agroalimentare d'Italia