planeta
  

Categoria: News

Parigi - 11 Aprile 2017, ore 15:27

Oiv: vigneto mondiale a 7,5 milioni di ettari nel 2016, in calo la produzione (267 milioni di ettolitri, -3%), stabili i consumi (242 milioni di ettolitri). Negli scambi volumi a 104 milioni di ettolitri (-1,2%), valore a 29 miliardi di euro (+2%)

La situazione del vino mondiale fotografata da OivLa dimensione del vigneto mondiale nel 2016 si mantiene a 7,5 milioni di ettari, con 5 Paesi del mondo che valgono il 50% del totale (Spagna il 13%, Cina e Francia l11%, Italia al 9% e Turchia il 6%). In particolare, dal 2000 ad oggi diminuita la superficie viticola in Europa, dove il solo vigneto in crescita quello italiano (+8.200 ettari, per un totale di 690.000); continua a crescere anche la Cina (+16.800 ettari, a 850.000), che si conferma secondo vigneto mondiale dopo la Spagna che rimane saldamente in testa (975.000 ettari) e con la Francia al terzo posto (790.000 ettari); stabile invece negli Stati Uniti e nellemisfero Sud in generale, in calo in Portogallo e Turchia. Per quanto riguarda la produzione, nel 2016 sono stati prodotti 267 milioni di ettolitri di vino, in calo del 3% sul 2015: lItalia (con 50,9 milioni di ettolitri +2%) si conferma primo produttore mondiale, seguita dalla Francia (43,5 milioni di ettolitri, -7%) e dalla Spagna (39,3 milioni di ettolitri, +4%), con un livello di produzione che rimane elevato in Usa (23,9 milioni di ettolitri, +10%), si attesta a 13 milioni di ettolitri in Australia (+9%) e in Cina a 11,4 milioni di ettolitri (-1%), mentre diminuisce nei Paesi dellAmerica Latina e in Sud Africa. Fronte consumi, invece, nel 2016 sono stati consumati 242 milioni di ettolitri di vino, stabili sul 2015 e dallinizio della crisi economica del 2008: con 31,8 milioni di ettolitri di vino consumati nel 2016 (il 13% del totale), gli Usa in crescita (+2,5%) si confermano primo consumatore mondiale, dal 2011, seguiti da Francia (27 milioni di ettolitri, -0,7%), Italia (22,5, +5,3%), Germania (20,2, -1,8%) e Cina (17,3, +6,9%). Parola dellOiv-Organization Internationale de la Vigne e du Vin, il cui dg Marie Aurand ha presentato oggi a Parigi la Congiuntura vitivinicola mondiale 2016. Secondo la quale, guardando al commercio mondiale di vino, nel 2016 si registrano volumi in leggero calo (104 milioni di ettolitri, -1,2%), ma un valore in crescita (29 miliardi di euro, +2%), stabile limbottigliato, in leggero calo lo sfuso (-4%), in continua ascesa gli spumanti (+7%). Le esportazioni sono largamente dominate in volume dalla Spagna (22,3 milioni di ettolitri), dallItalia (20,6) e dalla Francia (14,1), che rappresentano il 55% del mercato mondiale. In valore la Francia (con 8,225 miliardi di euro) e lItalia (5,354 miliardi di euro) continuano a dominare, con una quota, rispettivamente del 28% e del 19% del totale, seguiti dalla Spagna (2,644 miliardi di euro). Primo importatore in volume la Germania (14,5 milioni di ettolitri), seguita da Regno Unito (13,5) e Stati Uniti (11,2), Francia (7,9), ma con un balzo della Cina del +45% sul 2015 (6,4). A valore i primi 5 Paesi importatori rappresentano oltre il 50% del totale: Usa (5,016 miliardi di euro), Regno Unito (3,498), Germania (2,450), Cina (2,143) e Canada (1,604).

Dal 2008, lOiv registra una stabilizzazione del vigneto mondiale a 7,5 milioni di ettari. Nel 2016 la superficie viticola cinese continua a crescere (+16.800 ettari). La dimensione del vigneto diminuisce invece in Turchia (-17.000 ettari) e in Portogallo (-9.000 ettari). In Europa, il solo vigneto in crescita quello italiano (+8.200 ettari). La Spagna rimane saldamente in testa per quanto riguarda le superfici coltivate, con circa un milione di ettari, davanti alla Cina e alla Francia.
La produzione mondiale di vino in calo rispetto al 2015, e nel 2016 (esclusi succhi e mosti) si attesta a 267 milioni di ettolitri, segnando un -3%, con lItalia che si conferma primo produttore mondiale, seguita dalla Francia e dalla Spagna. In pratica in Europa, si registrano produzioni leggermente superiori alla media in Italia e in Spagna, e inferiori in Francia, Germania, Portogallo e Romania, e nel resto del mondo superiore alla media in Usa, Australia e Nuova Zelanda, mentre inferiorie sulla media 2015 in Argentine, Sud Africa, Brasile e Cile. Il livello di produzione rimane elevato negli Stati Uniti, alla posizione n. 4 (23,9 milioni di ettolitri), si attesta a 13 milioni di ettolitri in Australia, alla posizione n. 5 e a 11,4 milioni di ettolitri in Cina, alla posizione n. 6. Nei Paesi dellAmerica latina e in Sud Africa le condizioni climatiche sfavorevoli hanno pesato sulla produzione: un forte calo della produzione si registra in Sud Africa (10,5, alla posizione n. 7), in Cile (10,1, alla posizione n. 8), in Argentina (9,4 milioni di ettolitri, alla posizione n. 9) e in Brasile (1,6). Chiude la top 10 dei principali Paesi produttori la Germania (a 9 milioni di ettolitri).
Il consumo di vino stimato nel 2016 stabile sul 2015 a 242 milioni di ettolitri, con una tendenza alla stagnazione che si osserva dal 2008, con i consumi diminuiti soprattutto nei Paesi tradizionalmente consumatori, a vantaggio dei nuovi. Il forte calo registrato in Ungheria, Argentina e Romania stato compensato da un aumento del consumo di Usa, Cina e Italia. Il consumo di Francia e Spagna rimane stabile, cos come in Germania e Russia. Guardando ai primi 10 Paesi consumatori, alla posizione n. 6 tra i Paesi consumatori c il Regno Unito (12,9, +1,4%), seguito da Spagna (9,9, 0,4%), Argentina (9,4, -8,3%) e Russia (9,3, +0,3%). Nel dettaglio dei consumi procapite, i pi alti si registrano in Portogallo (54 litri), seguito da Francia (51,8), Italia (41,5), Svezia (41) e dalla Svizzera (40,3) nelle prime 5 posizioni, e con, tra i principali mercati, la Germania a 29,3 litri, il Regno Unito a 24 litri, il Canada a 16,2 litri, gli Stati Uniti a 11,9 litri, la Russia a 7,8, e la Cina ad appena 1,4 litri
Nel 2016, gli scambi di vino si sono leggermente ridotti in volume (-1,2%, a 104 milioni di ettolitri), ma hanno continuato a crescere in valore, attestandosi a 29 miliardi di euro (+2% rispetto al 2015). Nella ripartizione, lexport dellimbottigliato (54%, a 54,9 milioni di ettolitri) stabile negli ultimi 4 anni, lo sfuso registra una leggera diminuizione (-4% sul 2015 a 38,3 milioni di ettolitri, con una quota del 38%), mentre gli spumanti proseguono la loro crescita (+7% sul 2015, a 7,9 milioni di ettolitri, con una quota dell8%). Le esportazioni sono largamente dominate in volume dalla Spagna, dallItalia e dalla Francia, e a seguire, Cile a 9,1, Australia 7,5, Sudafrica 4,2, Stati Uniti 4,1, Germania 3,6, Portogallo 2,8, Argentina 2,6 e Nuova Zelanda 2,1. In valore la Francia e lItalia continuano a dominare, seguiti dalla Spagna e da Cile (1,650 miliardi di euro), Australia (1,459), Stati Uniti (1,391), Nuova Zelanda (959 milioni di euro), Germania (960), Argentina (737), Portogallo (734) e Sudafrica 629).

Intanto, arrivano anche le prime stime dei raccolti 2017 nellemisfero australe, con produzioni generalmente in crescita sul 2016, con leccezione di Australia e Nuova Zelanda, che prevedono produzioni essenzialmente immutate sullanno precedente.

cecchi_news 2010

Altre News



TUTTI GLI ARTICOLI
Vinitaly @Expo Milano 2015 - #vino2015

WineMeteo

quasi sereno Aglianico del Vulture:
Barile (PZ)

Temp: 20°
Precip: -
sereno Alto Adige:
Bolzano (BZ)

Temp: 31°
Precip: -
sereno Alto Adige:
Appiano sulla strada del vino (BZ)

Temp: 30°
Precip: -
quasi sereno Amarone:
Negrar (VR)

Temp: 29°
Precip: -
sereno Barbaresco:
Barbaresco (CN)

Temp: 31°
Precip: -
sereno Bardolino:
Bardolino (VR)

Temp: 28°
Precip: -
sereno Barolo:
Barolo (CN)

Temp: 30°
Precip: -
sereno Bolgheri:
Castagneto Carducci (LI)

Temp: 28°
Precip: -
poche nubi Brunello di Montalcino:
Montalcino (SI)

Temp: 27°
Precip: -
poche nubi Chianti Classico:
San Casciano in Val di Pesa (FI)

Temp: 30°
Precip: -
sereno Cinque Terre:
La Spezia (SP)

Temp: 26°
Precip: -
sereno e ventoso Cir:
Ciro' (KR)

Temp: 22°
Precip: -
sereno Colli Orientali del Friuli:
Manzano (UD)

Temp: 29°
Precip: -
sereno Collio:
San Floriano del collio (GO)

Temp: 28°
Precip: -
sereno Est Est Est:
Montefiascone (VT)

Temp: 26°
Precip: -
parz nuvoloso Etna:
Castiglione di Sicilia (CT)

Temp: 22°
Precip: -
quasi sereno Franciacorta:
Erbusco (BS)

Temp: 31°
Precip: -
quasi sereno Frascati:
Frascati (RM)

Temp: 28°
Precip: -
sereno Friulano:
Cormons (GO)

Temp: 29°
Precip: -
variabile Greco di Tufo:
Tufo (AV)

Temp: 24°
Precip: -
quasi sereno Lacrima di Morro dAlba:
Morro d'alba (AN)

Temp: 27°
Precip: -
sereno Lambrusco:
Modena (MO)

Temp: 31°
Precip: -
quasi sereno Molise:
Campomarino (CB)

Temp: 23°
Precip: -
sereno Montepulciano d'Abruzzo:
Chieti (CH)

Temp: 24°
Precip: -
quasi sereno Morellino:
Scansano (GR)

Temp: 29°
Precip: -
poche nubi Nobile di Montepulciano:
Montepulciano (SI)

Temp: 25°
Precip: -
sereno Orvieto:
Orvieto (TR)

Temp: 28°
Precip: -
parz nuvoloso Primitivo di Manduria:
Manduria (TA)

Temp: 26°
Precip: -
quasi sereno Prosecco:
Valdobbiadene (TV)

Temp: 29°
Precip: -
sereno Rosso Piceno:
Offida (AP)

Temp: 27°
Precip: -
sereno Sagrantino:
Montefalco (PG)

Temp: 27°
Precip: -
quasi sereno Sangiovese di Romagna:
Bertinoro (FC)

Temp: 27°
Precip: -
sereno Sardegna:
Alghero (SS)

Temp: 29°
Precip: -
sereno Sardegna:
Cagliari (CA)

Temp: 26°
Precip: -
sereno Sicilia:
Menfi (AG)

Temp: 26°
Precip: -
sereno Sicilia:
Pantelleria (TP)

Temp: 23°
Precip: -
sereno Sicilia:
Marsala (TP)

Temp: 26°
Precip: -
sereno Soave:
Soave (VR)

Temp: 30°
Precip: -
sereno Suvereto:
Suvereto (LI)

Temp: 28°
Precip: -
quasi sereno Taurasi:
Taurasi (AV)

Temp: 25°
Precip: -
sereno Torgiano:
Torgiano (PG)

Temp: 29°
Precip: -
sereno Trentino:
Lavis (TN)

Temp: 30°
Precip: -
sereno Trentino:
Mezzocorona (TN)

Temp: 31°
Precip: -
sereno Trentino:
San Michele all'Adige (TN)

Temp: 30°
Precip: -
quasi sereno Valle d'Aosta:
Aosta (AO)

Temp: 29°
Precip: -
poche nubi Valtellina:
Sondrio (SO)

Temp: 30°
Precip: -
quasi sereno Verdicchio:
Jesi (AN)

Temp: 27°
Precip: -
poche nubi Vernaccia:
San Gimignano (SI)

Temp: 30°
Precip: -
Mezzacorona

Non solo vino
I capolavori dell'agroalimentare d'Italia