planeta
  

Categoria: News

Barletta - 15 Dicembre 2016, ore 14:32

Barletta rievoca la sua “Disfida” in salsa enoica. A duello, nella patria del Nero di Troia, i “cavalieri del vino” di Italia e Francia, guidati da Christopher Lambert e Riccardo Scamarcio, e con Lino Banfi in veste di Ambasciatore (17-18 dicembre)

Cinque secoli dopo, Barletta si rievoca la sua celebre Disfida, ma nel segno di Bacco: il 17 e il 18 dicembre, al Castello Svevo, nella patria del Nero di Troia, Italia e Francia tornano a sfidarsi, come nello storico duello del 13 febbraio 1503 nel quale si fronteggiarono 13 cavalieri italiani e 13 d’oltralpe, con l’edizione n. 2 de “La Disfida - The Wine Challenge”, promossa dal Consorzio del Nero di Troia Doc Tavoliere con capofila Tenuta Coppadoro, con Regione Puglia e il Comune, in una singolar tenzone all’ultimo calice in una degustazione alla cieca, guidata dal sommelier Campione del mondo Luca Gardini, tra 39 vini italiani e francesi, selezionati dal presidente di Assoenologi Riccardo Cotarella. I testimonial? L’attore francese, oltre che produttore e distributore di vini, Christopher Lambert per i suoi compatrioti, il collega italiano, nonché pugliese, Riccardo Scamarcio per i suoi concittadini, insieme al mitico Lino Banfi, nelle vesti di Ambasciatore della Puglia nel mondo e di ospite d’onore (oltre che appassionato selezionatore di eccellenze sotto il nuovo marchio Bontà Banfi).
Cugini, vicini, alleati a tratti e rivali, eternamente: Italia e Francia tornano a sfidarsi su uno dei terreni più caldi della leggendaria competizione, ma con armi diverse. La pagina di storia rinascimentale della celebre Disfida di Barletta sarà rievocata nella sfida calice a calice tra Nero di Troia e Languedoc, Franciacorta e Champagne, Cremant e Prosecco. Ma il codice etico di stampo cavalleresco che regolerà il duello sarà lo stesso: armi pari, scontro leale e amor patrio quanto basta. E alla fine del duello, saranno le giurie popolare e tecnica (con sommelier ed esperti del Best italian wine awards) a decretare la squadra e le etichette vincenti.
Accanto ai testimonial stellari, i fuochi nelle cucine de “La Disfida” - nata da un’idea di Stefano Remigi, manager specializzato nell’internazionalizzazione del made in Italy - saranno affidati a tre chef di Puglia che hanno in comune con i vignaioli del duello la selezione maniacale della materia prima e il legame sanguigno con la terra: Pietro Zito (Antichi Sapori, Montegrosso di Andria), Peppe Zullo (Villa Jamele, Orsara di Puglia a Foggia) e Lello Lacerenza (Antica cucina 1983 di Barletta). A condurre la tenzone, Alessandro Bonan e Diletta Leotta, conduttori di Sky Sport, in collaborazione con Mauro Pulpito.
Info: www.ladisfida.it

Focus - “La Disfida” di Barletta in salsa enoica: ecco i vini a duello (le etichette, per garantire l’imparzialità della gara, saranno svelate solo alla fine della competizione …, ndr)
Prosecco-Crémant de Loire
Metodo Classico Rosé-Champagne Rosè
Fiano-Chablis
Falanghina del Sannio-Poully Fumé
Verdicchio dei Castelli di Jesi-Bodeaux Blanc
Greco-Cote du Rhone Blanc
Rosato del Salento-Rosé de Provence
Pinot Nero-Bourgogne Pinot Nero
Negramaro-Cote du Rhone Rouge
Nero di Troia-Languedoc
Toscana Cabernet Igt-Paulliac
Lazio Merlot Igt-St.Émilion
Moscato di Trani-Loupiac

Focus - “La Disfida - The Wine Challenge” di Barletta: regole del gioco
Tutto accade in due serate di scena nel Castello Svevo di Barletta. “La Disfida - The Wine Challenge” ha inizio il 17 dicembre, con un evento aperto al pubblico che potrà degustare i migliori 13 Nero di Troia selezionati da Assoenologi, blind. Il 18 dicembre, invece, nella serata di gala ad invito, la gara è uno scontro uno contro uno: un vino italiano versus uno transalpino, due le giurie deputate a decretare le sorti degli sfidanti, una pop, l’altra di esperti composta da giornalisti, influencer del settore e opinion leader i cui nomi saranno svelati solo all’ultimo momento.
Ciascuno dei giurati-commensali sarà dotato di una scheda e chiamato ad esprimere la propria preferenza. Lo stesso vale per la giuria tecnica il cui voto ha un peso specifico doppio rispetto a quello della giuria popolare.
Vinceranno il vino, la squadra e le etichette che sapranno farsi apprezzare di più, semplicemente, come avviene in uno scontro autenticamente cavalleresco.

cecchi_news 2010

Altre News



TUTTI GLI ARTICOLI
Vinitaly @Expo Milano 2015 - #vino2015

WineMeteo

variabile Aglianico del Vulture:
Barile (PZ)

Temp: 13°
Precip: -
parz nuvoloso Alto Adige:
Bolzano (BZ)

Temp: 12°
Precip: -
parz nuvoloso Alto Adige:
Appiano sulla strada del vino (BZ)

Temp: 11°
Precip: -
sereno Amarone:
Negrar (VR)

Temp: 11°
Precip: -
sereno Barbaresco:
Barbaresco (CN)

Temp: 12°
Precip: -
sereno Bardolino:
Bardolino (VR)

Temp: 12°
Precip: -
sereno Barolo:
Barolo (CN)

Temp: 12°
Precip: -
parz nuvoloso Bolgheri:
Castagneto Carducci (LI)

Temp: 14°
Precip: -
variabile Brunello di Montalcino:
Montalcino (SI)

Temp: 10°
Precip: -
variabile Chianti Classico:
San Casciano in Val di Pesa (FI)

Temp: 12°
Precip: -
variabile Cinque Terre:
La Spezia (SP)

Temp: 14°
Precip: -
parz nuvoloso Cirò:
Ciro' (KR)

Temp: 15°
Precip: -
parz nuvoloso Colli Orientali del Friuli:
Manzano (UD)

Temp: 11°
Precip: -
parz nuvoloso Collio:
San Floriano del collio (GO)

Temp: 11°
Precip: -
sereno con veli Est Est Est:
Montefiascone (VT)

Temp: 10°
Precip: -
quasi sereno Etna:
Castiglione di Sicilia (CT)

Temp: 13°
Precip: -
sereno Franciacorta:
Erbusco (BS)

Temp: 12°
Precip: -
velature sparse Frascati:
Frascati (RM)

Temp: 14°
Precip: -
parz nuvoloso Friulano:
Cormons (GO)

Temp: 12°
Precip: -
variabile Greco di Tufo:
Tufo (AV)

Temp: 13°
Precip: -
quasi sereno Lacrima di Morro d’Alba:
Morro d'alba (AN)

Temp: 12°
Precip: -
sereno Lambrusco:
Modena (MO)

Temp: 13°
Precip: -
velature diffuse Molise:
Campomarino (CB)

Temp: 14°
Precip: -
velature sparse Montepulciano d'Abruzzo:
Chieti (CH)

Temp: 13°
Precip: -
parz nuvoloso Morellino:
Scansano (GR)

Temp: 13°
Precip: -
variabile Nobile di Montepulciano:
Montepulciano (SI)

Temp: 9°
Precip: -
parz nuvoloso Orvieto:
Orvieto (TR)

Temp: 11°
Precip: -
parz nuvoloso Primitivo di Manduria:
Manduria (TA)

Temp: 16°
Precip: -
sereno Prosecco:
Valdobbiadene (TV)

Temp: 9°
Precip: -
quasi sereno Rosso Piceno:
Offida (AP)

Temp: 13°
Precip: -
parz nuvoloso Sagrantino:
Montefalco (PG)

Temp: 10°
Precip: -
quasi sereno Sangiovese di Romagna:
Bertinoro (FC)

Temp: 11°
Precip: -
variabile Sardegna:
Alghero (SS)

Temp: 16°
Precip: -
sereno Sardegna:
Cagliari (CA)

Temp: 18°
Precip: -
sereno Sicilia:
Menfi (AG)

Temp: 19°
Precip: -
variabile Sicilia:
Pantelleria (TP)

Temp: 19°
Precip: -
quasi sereno Sicilia:
Marsala (TP)

Temp: 18°
Precip: -
sereno Soave:
Soave (VR)

Temp: 11°
Precip: -
parz nuvoloso Suvereto:
Suvereto (LI)

Temp: 15°
Precip: -
variabile Taurasi:
Taurasi (AV)

Temp: 13°
Precip: -
parz nuvoloso Torgiano:
Torgiano (PG)

Temp: 11°
Precip: -
quasi sereno Trentino:
Lavis (TN)

Temp: 12°
Precip: -
quasi sereno Trentino:
Mezzocorona (TN)

Temp: 11°
Precip: -
quasi sereno Trentino:
San Michele all'Adige (TN)

Temp: 11°
Precip: -
quasi sereno Valle d'Aosta:
Aosta (AO)

Temp: 14°
Precip: -
quasi sereno Valtellina:
Sondrio (SO)

Temp: 12°
Precip: -
quasi sereno Verdicchio:
Jesi (AN)

Temp: 13°
Precip: -
variabile Vernaccia:
San Gimignano (SI)

Temp: 12°
Precip: -
Mezzacorona

Non solo vino
I capolavori dell'agroalimentare d'Italia