planeta
  

Categoria: News

Roma - 15 Dicembre 2016, ore 12:55

Per promuovere il consumo di vino la strada è quella dell’educazione perchè è comunque una bevanda che contiene alcol, anche se in Italia è storia e cultura. A WineNews il pensiero del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin

Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin ed il Presidente di Unione Italiana Vini Antonio RalloIl vino, in Italia, non è solo una bevanda. È un prodotto che è una sintesi perfetta si secoli di storia e cultura. Un principio che ora è sancito anche per legge, dopo l’approvazione del “Testo Unico del Vino”, nei giorni scorsi, che proprio all’articolo 1 recita: “il vino, prodotto della vite, la vite e i territori viticoli, quali frutto del lavoro, dell’insieme delle competenze, delle conoscenze, delle pratiche e delle tradizioni, costituiscono un patrimonio culturale nazionale da tutelare e valorizzare negli aspetti di sostenibilità sociale, economica, produttiva, ambientale e culturale”. Ma nel vino c’è anche una parte di alcol, e quindi, ovviamente, questo pesa quando si tratta di promuoverne il consumo. In Italia, e ancor più in ambito europeo, dove spesso le regole non fanno distinzione, ammesso che davvero sia possibile, tra le diverse bevande alcoliche, anche perchè, lontano dal Belpaese e dal bacino del mediterraneo, ma mano che ci si sposta verso Nord, il problema dell’abuso di alcolici è decisamente significativo. E allora come fare, come approcciarsi nella promozione del consumo di vino?
“Prima di tutto, attraverso l’educazione, per far capire che cosa è il vino, quali sono le sue proprietà organolettiche, ma soprattutto anche a come consumarlo, quanto, in che modo anche secondo il proprio stato di salute”: così risponde a WineNews il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, nell’incontro promosso da Unione Italiana Vini, ieri a Roma.

“Noi siamo abituati a bere il vino legandolo al cibo, quindi alla tavola, e quindi bevendo a stomaco pieno e poco, e imparando anche ad associare il vino ai cibi, e così diventa un’esperienza culturale, consapevoli del fatto che non si può fare sempre e comunque, e non si deve esagerare”, spiega la Lorenzin, che aggiunge: “come in tutte le cose ci vuole una moderazione. Bisogna essere consapevoli anche del proprio stato di salute, e comunque bere poco. Però il vino fa parte della nostra tradizione: un poco di vino rosso è anche consigliato in alcuni casi, ma questo non vuol dire che ci si beve la bottiglia intera da soli. È una differenza importante”. Insomma, come sempre, il buonsenso è la ricetta migliore: “noi abbiamo una grande dote, che abbiamo ereditata, che è la dieta Mediterranea. Associare alla dieta mediterranea un consumo moderato di vino e, ribadisco, in particolare vino rosso, e lo faccio da Ministro della Salute da questo punto di vista, non me ne vogliano i produttori di bianchi, è un elemento che ci sta all’interno di una alimentazione corretta, in modo moderato, e non tutti i giorni e sempre”.
Le cose, però, secondo la Lorenzin, si fanno più delicate quando ci si rivolge ai giovani, e ai minorenni in particolare: “oltre ad essere proibito, l’alcol, ai più giovani fa veramente male. E quindi è fondamentale educare i nostri ragazzi alla cultura del vino a tavola, alla consapevolezza, al bere mangiando, a quali sono i suoi effetti, alla degustazione, e al fatto che quando si beve non si guida, mai, che è la prima cosa. Ma dobbiamo educarli non solo dal punto di vista della sicurezza, ma del proprio benessere, e quindi spiegare quali sono gli effetti dell’alcol e del vino sul proprio corpo. Tutto questo fa parte di una educazione agli stili di vita che è fondamentale per vivere bene, a lungo e in salute”.
Ma c’è anche chi la cultura del vino, la sua storia, le sue implicazioni sociali, ecomiche e territoriali, vorrebbe insegnarle anche a scuole, come il senatore Dario Stefàno, che nei mesi scorsi ha presentato un disegno di legge affinchè “Storia e civiltà del vino” diventi insegnamento obbligatorio nelle scuole primarie e secondarie di tutta Italia (almeno un’ora a settimana).
“Dobbiamo considerare che c’è il grande tema dell’alcol vietato ai minori - ribadisce il Ministro della Salute - e che c’è un problema di uso e di abuso di alcol tra i minori. Noi dobbiamo educare i nostri ragazzi ai corretti stili di vita, quindi a comportamenti che tengono conto dell’amore per se stessi, fisico e psicologico, e questo riguarda tutto: alimentazione, alcol, attività fisica, fumo ...
Dobbiamo educarli fin da bambini, non è mai troppo presto, a questo si fa anche con esempi familiari, ma anche con l’educazione a scuola. Quando poi sono maggiorenni, ovviamente, ben vengano tutti qui progetti che spingono per un approccio degustativo al vino, e non al bere a prescindere”.


cecchi_news 2010

Altre News



TUTTI GLI ARTICOLI
Vinitaly @Expo Milano 2015 - #vino2015

WineMeteo

variabile Aglianico del Vulture:
Barile (PZ)

Temp: 13°
Precip: -
parz nuvoloso Alto Adige:
Bolzano (BZ)

Temp: 12°
Precip: -
parz nuvoloso Alto Adige:
Appiano sulla strada del vino (BZ)

Temp: 11°
Precip: -
sereno Amarone:
Negrar (VR)

Temp: 11°
Precip: -
sereno Barbaresco:
Barbaresco (CN)

Temp: 12°
Precip: -
sereno Bardolino:
Bardolino (VR)

Temp: 12°
Precip: -
sereno Barolo:
Barolo (CN)

Temp: 12°
Precip: -
parz nuvoloso Bolgheri:
Castagneto Carducci (LI)

Temp: 14°
Precip: -
variabile Brunello di Montalcino:
Montalcino (SI)

Temp: 10°
Precip: -
variabile Chianti Classico:
San Casciano in Val di Pesa (FI)

Temp: 12°
Precip: -
variabile Cinque Terre:
La Spezia (SP)

Temp: 14°
Precip: -
parz nuvoloso Cirò:
Ciro' (KR)

Temp: 15°
Precip: -
parz nuvoloso Colli Orientali del Friuli:
Manzano (UD)

Temp: 11°
Precip: -
parz nuvoloso Collio:
San Floriano del collio (GO)

Temp: 11°
Precip: -
sereno con veli Est Est Est:
Montefiascone (VT)

Temp: 10°
Precip: -
quasi sereno Etna:
Castiglione di Sicilia (CT)

Temp: 13°
Precip: -
sereno Franciacorta:
Erbusco (BS)

Temp: 12°
Precip: -
velature sparse Frascati:
Frascati (RM)

Temp: 14°
Precip: -
parz nuvoloso Friulano:
Cormons (GO)

Temp: 12°
Precip: -
variabile Greco di Tufo:
Tufo (AV)

Temp: 13°
Precip: -
quasi sereno Lacrima di Morro d’Alba:
Morro d'alba (AN)

Temp: 12°
Precip: -
sereno Lambrusco:
Modena (MO)

Temp: 13°
Precip: -
velature diffuse Molise:
Campomarino (CB)

Temp: 14°
Precip: -
velature sparse Montepulciano d'Abruzzo:
Chieti (CH)

Temp: 13°
Precip: -
parz nuvoloso Morellino:
Scansano (GR)

Temp: 13°
Precip: -
variabile Nobile di Montepulciano:
Montepulciano (SI)

Temp: 9°
Precip: -
parz nuvoloso Orvieto:
Orvieto (TR)

Temp: 11°
Precip: -
parz nuvoloso Primitivo di Manduria:
Manduria (TA)

Temp: 16°
Precip: -
sereno Prosecco:
Valdobbiadene (TV)

Temp: 9°
Precip: -
quasi sereno Rosso Piceno:
Offida (AP)

Temp: 13°
Precip: -
parz nuvoloso Sagrantino:
Montefalco (PG)

Temp: 10°
Precip: -
quasi sereno Sangiovese di Romagna:
Bertinoro (FC)

Temp: 11°
Precip: -
variabile Sardegna:
Alghero (SS)

Temp: 16°
Precip: -
sereno Sardegna:
Cagliari (CA)

Temp: 18°
Precip: -
sereno Sicilia:
Menfi (AG)

Temp: 19°
Precip: -
variabile Sicilia:
Pantelleria (TP)

Temp: 19°
Precip: -
quasi sereno Sicilia:
Marsala (TP)

Temp: 18°
Precip: -
sereno Soave:
Soave (VR)

Temp: 11°
Precip: -
parz nuvoloso Suvereto:
Suvereto (LI)

Temp: 15°
Precip: -
variabile Taurasi:
Taurasi (AV)

Temp: 13°
Precip: -
parz nuvoloso Torgiano:
Torgiano (PG)

Temp: 11°
Precip: -
quasi sereno Trentino:
Lavis (TN)

Temp: 12°
Precip: -
quasi sereno Trentino:
Mezzocorona (TN)

Temp: 11°
Precip: -
quasi sereno Trentino:
San Michele all'Adige (TN)

Temp: 11°
Precip: -
quasi sereno Valle d'Aosta:
Aosta (AO)

Temp: 14°
Precip: -
quasi sereno Valtellina:
Sondrio (SO)

Temp: 12°
Precip: -
quasi sereno Verdicchio:
Jesi (AN)

Temp: 13°
Precip: -
variabile Vernaccia:
San Gimignano (SI)

Temp: 12°
Precip: -
Mezzacorona

Non solo vino
I capolavori dell'agroalimentare d'Italia