Feed
Roma
03:47:39
New York
21:47:39
Los Angeles
18:47:39
Rio de Janeiro
21:47:39
Shanghai
09:47:39
Berlino
03:47:39
Londra
02:47:39
Parigi
03:47:39
Hong Kong
09:47:39
New Dheli
07:17:39
Tokyo
10:47:39
Dubai
05:47:39
Aggiornato al 18 Aprile 2014 ore 17:55
mastroberardino

Categoria: News

Brindisi - 24 Ottobre 2012, ore 13:41

I VINI BIOLOGICI? UNA MODA PASSEGGERA. VINI PIU’ LEGGERI? OK, MA IL BAROLO HA PIU’ DI 14 GRADI DAGLI ANNI SETTANTA ... LA FORZA DELL’ITALIA? I VITIGNI AUTOCTONI. A WINENEWS ANTONIO GALLONI, TRA LE FIRME PIU’ PRESTIGIOSE DELLA CRITICA ENOLOGICA

Antonio Galloni con Alessandro Regoli e Peppino Palumbo “I vini biologici? Sono una moda, ed io sono un po’ contrario alle mode, perché la cosa importante è che un vino sia ben fatto, mentre la coltivazione biologica o biodinamica corrisponde solo a tecniche usate in vigneto, quando in cantina non esistono regole in tal senso”. Parola di Antonio Galloni, una delle firme più autorevoli del panorama mondiale della critica enologica, intervistato da WineNews che, per il magazine Usa “Wine Advocate”, recensisce i vini di tutta Italia, oltre che di Champagne e Borgogna. “Il problema del biodinamico - continua Galloni - è che trattandosi di una moda, avrà un suo momento di successo, dopodiché la gente passerà a quella successiva. Per questo preferisco valutare solamente la qualità del vino nel bicchiere: un vino biodinamico, per definizione, non può essere meglio o peggio”. E neanche la gradazione alcolica può essere una discriminante, nonostante “la tendenza a fare vini più leggeri: il Barolo raggiunge i 14-14,5 gradi dagli anni Settanta, supportando benissimo l’alcol”, così come “non c’è nessun problema con i vini concentrati e supportati dal legno, a patto che siano ben fatti”. Ma, per affermarsi nel mondo, l’Italia enoica ha un’arma in più, “i vitigni autoctoni: il Cabernet ed il Merlot sono buoni, ma si possono fare dappertutto, mentre il Primitivo, l’Aglianico, il Sangiovese, il Nebbiolo sono un patrimonio unico che dà vini unici”. Un’arma che, per funzionare, ha bisogno di avere alle spalle territori coesi, perché i consumatori americani “sono sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo”, ma per affermarsi è importante che la qualità media espressa sia di alto livello, un obiettivo che si raggiunge con maggiore facilità se nel territorio ci sono “aziende leader, storiche, con una costanza di qualità, come Gaja in Piemonte, Antinori e Frescobaldi in Toscana, Planeta e Tasca d’Almerita in Sicilia, in grado di imporsi e fare da traino al resto dei produttori”. Proprio l’ostacolo che deve superare la Puglia (da cui ha parlato Antonio Galloni, intervenuto al “Puglia Wine & Land”), “una Regione emergente, ancora dietro a Sicilia e Campania, in cui manca un vero leader, anche se ci sono aziende con molti decenni di storia, come De Castris e Rivera, tanti buoni vini e vitigni unici”.


Segui WineNews su YouTube
Detto dei punti di forza del sistema Paese, e delle necessità di una Puglia che ha tutta l’intenzione di farsi largo tra i “grandi” del vino, cosa serve al vignaiolo, invece, per avere successo? “La passio, fondamentale: senza passione non puoi dare il meglio di te stesso, ma la situazione ideale è avere il giusto mix di esperienza e passione. Però, mentre l’esperienza si può acquisire, la passione è una cosa o ce l’hai o non ce l’hai. E poi l’esperienza non va confusa con la saggezza, è solo una questione temporale, ed il tempo che passa non è sufficiente a farci prendere le decisioni migliori, a volte anzi può portarti ad avere una visione molto più chiusa delle cose, mentre con la passione spesso si va verso l’errore, ma è solo così che si impara e si cresce”. Anche se, l’unica garanzia reale può darla solo “il lavoro, cercando di avere il massimo da ogni vigneto anche se è ovvio come non tutti i terrori possano dar vita a grandi vini, però dove ci sono i terroir adatti è importante coltivare un’uva sana e fare il meglio possibile”.

cecchi_news 2010

Altre News

18 Aprile 2014, ore 13:35

IN CANTINA SI CUSTODISCONO I VINI. MA ANCHE AMPELOGRAFIE, TRATTATI, FONDI STORICI, DAL ’700 AD OGGI, PARTE DEI 15.000 VOLUMI RACCOLTI DAL PROFESSOR ATTILIO SCIENZA NELLA “BIBLIOTECA DEL VINO” A GUADO AL MELO. DOVE SI PUÒ “STUDIARE” LA STORIA DEL VINO


18 Aprile 2014, ore 11:38

COME RICONQUISTARE I GIOVANI CONSUMATORI NELLA “VECCHIA EUROPA”, DOVE IL CALO DEI CONSUMI DI VINO SEMBRA INESORABILE, SOPRATTUTTO NEI PAESI PIÙ IMPORTANTI PER LA PRODUZIONE? PUNTANDO SU VINI DOLCI E FRUTTATI. LO DICE UNA RICERCA DI “MINTEL”


17 Aprile 2014, ore 17:33

CON IL WEEK END PASQUALE INIZIA UNA LUNGA SERIE DI FESTIVITÀ E PONTI DI PRIMAVERA, UN’OCCASIONE IMPERDIBILE PER UNA GITA FUORI PORTA. DOVE? DAI “SALOTTI DEL GUSTO” AL “PALIO DEL RECIOTO”, DAL “FESTIVAL DELL’ASPARAGO” ALLA “DIETA MED-ITALIANA”


17 Aprile 2014, ore 17:06

IL GIRO D’ITALIA TORNA TRA I VIGNETI CON LA “CRONOMETRO DEI VINI”: DA BAROLO A BARBARESCO. CON LA CAROVANA ROSA CHE DIVENTA OCCASIONE DI PROMOZIONE DELLE ECCELLENZE DEL TERRITORIO. FOCUS - IL PASSAGGIO NEL COLLIO E NEL CARSO, IN FRIULI-VENEZIA-GIULIA


17 Aprile 2014, ore 13:12

IL LEGAME TRA ARTE E VINO SEGUE PERCORSI INGARBUGLIATI E, SPESSO, AFFASCINANTI. COME LA STORIA DEL MARCHESE CATTANEO ADORNO, PRODUTTORE ENOICO NEL MONFERRATO E DISCENDENTE DELLA MUSA DI BOTTICELLI, GIULIANO DE’ MEDICI E POLIZIANO: SIMONETTA CATTANEO


17 Aprile 2014, ore 11:46

È PARTITO COL BOTTO IL 2014 DELLE ASTE ENOICHE: 34,1 MILIONI DI DOLLARI BATTUTI NEI PRIMI 3 MESI IN USA, 28,4 AD HONG KONG. A DIRLO IL “WINE SPECTATOR AUCTION INDEX”. BENE L’ITALIA, CON SASSICAIA E SOLAIA. FOCUS - ALL’ASTA IL VINO DI ADOLF HITLER


16 Aprile 2014, ore 18:32

SECONDO UN REPORT DI VINEXPO, LA CINA È GIÀ IL PAESE N. 2 AL MONDO NEL CONSUMO DI VINI SOPRA I 10 DOLLARI. MA L’ITALIA NEL 2013 HA FATTO -32% IN VOLUME NELL’EXPORT VERSO IL GIGANTE ASIATICO. PER INVERIRE LA ROTTA, FONDAMENTALI LE “MISSIONI PAESE”


16 Aprile 2014, ore 17:23

UN’ENOTECA MONOMARCA INTERAMENTE DEDICATA AL GALLO NERO NEL CUORE DI FIRENZE: IL CONSORZIO DEL CHIANTI CLASSICO TRACCIA, CON LA SUA COMPANY, UNA NUOVA STRADA NELLA PROMOZIONE DEL VINO, ED APRE IL SUO WINE STORE NEL “MERCATO CENTALE FIRENZE”


16 Aprile 2014, ore 17:19

ACCETTÒ UNA BOTTIGLIA DI VINO: IL PREMIER DEL NUOVO GALLES, BARRY O’FARRELL, COSTRETTO A DIMETTERSI PER CORRUZIONE. IL GOVERNATORE AUSTRALIANO L’AVEVA RICEVUTA NEL 2011 IN REGALO DA UNA SOCIETÀ IDRICA, PER LA GESTIONE DI RETI NEL PAESE


16 Aprile 2014, ore 17:04

ALLARME OCM: DAL 2016, IL PRIMO PASSO VERSO LA LIBERALIZZAZIONE DEI DIRITTI DI IMPIANTO DEI VIGNETI, MA LE ASSOCIAZIONI DEL MONDO ENOICO DI FRANCIA, ITALIA, SPAGNA, GERMANIA E PORTOGALLO TEMONO IL BLITZ DI 14 PAESI “CONSERVATORI”, E SCRIVONO A CIOLOS


16 Aprile 2014, ore 16:57

SOCIAL MEDIA & MONDO DEL VINO: “LE CANTINE HANNO CAPITO L’IMPORTANZA DI QUESTI STRUMENTI, CHE SONO PIÙ UTILI COME MEZZI D’ANALISI CHE DI MARKETING TOUT COURT. MA ANCORA TANTO C’È DA FARE”. COSÌ, A WINENEWS, PAOLO ERRICO, ALLA GUIDA DI “SOCIAL METER”


16 Aprile 2014, ore 12:59

UN ALTRO DEGLI IMPRENDITORI PIÙ IMPORTANTI DEL PIANETA ENTRA NEL MONDO DELLA PRODUZIONE DI VINO (E DELL’ENOTURISMO): IL MAGNATE DEL GRUPPO VIRGIN, RICHARD BRANSON, HA ACQUISTATO MONT ROCHELLE HOTEL & MOUNTAIN VINEYARD, REALTÀ TOP DEL SUDAFRICA


16 Aprile 2014, ore 11:41

SE IL CONSUMO DI ALCOLICI IN GRAN BRETAGNA È TORNATO AI LIVELLI DEL 1990, CON UN CALO DEL 18% TRA IL 2004 ED IL 2013, IL PROBLEMA NON RIGUARDA CERTO LE BOLLICINE ITALIANE CHE, GRAZIE AL PROSECCO, NEL 2013 SONO CRESCIUTE DEL 40,3%


16 Aprile 2014, ore 11:37

DOPO L’APERTURA DI CREDITO AL VINO ITALIANO, CON BOROLI, IL COLOSSO DEL LUSSO LVMH AGGIUNGE UN ALTRO ASSO DI PRESTIGIO AL SUO PORTAFOGLI VINO: CLOS DES LAMBRAYS, TRA I PIÙ ANTICHI GRAND CRU DEL TERRITORIO PIÙ PRESTIGIOSO AL MONDO, LA BORGOGNA


16 Aprile 2014, ore 11:00

ALL’ASTA LA CANTINA DELLA LEGGENDA DEL CALCIO INGLESE, SIR ALEX FERGUSON: LA BATTERÀ CHRISTIE’S. TRA I “TOP LOT”, ROMANEE-CONTI GRAND CRU 1999 “ABBINATO” ALLE MAGLIE DEL TRIONFO IN CHAMPIONS LEAGUE 1999, E UNA 6 LITRI DI SASSICAIA 2005 AUTOGRAFATA




TUTTI GLI ARTICOLI
pioggia debole Aglianico del Vulture:
Barile (PZ)

Temp: 10°
Precip: 2-4mm
nubi sparse e schiarite Alto Adige:
Bolzano (BZ)

Temp: 22°
Precip: -
nubi sparse e schiarite Alto Adige:
Appiano sulla strada del vino (BZ)

Temp: 20°
Precip: -
nubi sparse e schiarite Amarone:
Negrar (VR)

Temp: 18°
Precip: -
velature diffuse Barbaresco:
Barbaresco (CN)

Temp: 19°
Precip: -
nubi sparse e schiarite Bardolino:
Bardolino (VR)

Temp: 17°
Precip: -
velature diffuse Barolo:
Barolo (CN)

Temp: 18°
Precip: -
velature sparse Bolgheri:
Castagneto Carducci (LI)

Temp: 17°
Precip: -
velature sparse Brunello di Montalcino:
Montalcino (SI)

Temp: 16°
Precip: -
velature sparse Chianti Classico:
San Casciano in Val di Pesa (FI)

Temp: 18°
Precip: -
variabile Cinque Terre:
La Spezia (SP)

Temp: 17°
Precip: -
rovesci di pioggia Cirò:
Ciro' (KR)

Temp: 14°
Precip: 8-15mm
velature sparse Colli Orientali del Friuli:
Manzano (UD)

Temp: 19°
Precip: -
velature sparse Collio:
San Floriano del collio (GO)

Temp: 17°
Precip: -
velature sparse Est Est Est:
Montefiascone (VT)

Temp: 16°
Precip: -
temporali isolati Etna:
Castiglione di Sicilia (CT)

Temp: 16°
Precip: 0-5mm
velature diffuse Franciacorta:
Erbusco (BS)

Temp: 20°
Precip: -
velature lievi Frascati:
Frascati (RM)

Temp: 19°
Precip: -
velature sparse Friulano:
Cormons (GO)

Temp: 18°
Precip: -
pioggia debole Greco di Tufo:
Tufo (AV)

Temp: 15°
Precip: 2-4mm
velature sparse Lacrima di Morro d’Alba:
Morro d'alba (AN)

Temp: 18°
Precip: -
velature diffuse Lambrusco:
Modena (MO)

Temp: 20°
Precip: -
nubi sparse e schiarite Molise:
Campomarino (CB)

Temp: 16°
Precip: -
velature lievi Montepulciano d'Abruzzo:
Chieti (CH)

Temp: 17°
Precip: -
velature sparse Morellino:
Scansano (GR)

Temp: 17°
Precip: -
velature sparse Nobile di Montepulciano:
Montepulciano (SI)

Temp: 15°
Precip: -
velature sparse Orvieto:
Orvieto (TR)

Temp: 19°
Precip: -
pioggia Primitivo di Manduria:
Manduria (TA)

Temp: 15°
Precip: 4-8mm
nubi sparse e schiarite Prosecco:
Valdobbiadene (TV)

Temp: 18°
Precip: -
velature lievi Rosso Piceno:
Offida (AP)

Temp: 18°
Precip: -
velature sparse Sagrantino:
Montefalco (PG)

Temp: 18°
Precip: -
velature sparse Sangiovese di Romagna:
Bertinoro (FC)

Temp: 19°
Precip: -
velature sparse Sardegna:
Alghero (SS)

Temp: 17°
Precip: -
velature lievi Sardegna:
Cagliari (CA)

Temp: 19°
Precip: -
parz nuvoloso Sicilia:
Menfi (AG)

Temp: 20°
Precip: -
sereno e ventoso Sicilia:
Pantelleria (TP)

Temp: 17°
Precip: -
nubi sparse e schiarite Sicilia:
Marsala (TP)

Temp: 18°
Precip: -
velature sparse Soave:
Soave (VR)

Temp: 19°
Precip: -
velature sparse Suvereto:
Suvereto (LI)

Temp: 18°
Precip: -
pioggia debole Taurasi:
Taurasi (AV)

Temp: 16°
Precip: 2-4mm
velature sparse Torgiano:
Torgiano (PG)

Temp: 20°
Precip: -
parz nuvoloso Trentino:
Lavis (TN)

Temp: 21°
Precip: -
parz nuvoloso Trentino:
Mezzocorona (TN)

Temp: 21°
Precip: -
parz nuvoloso Trentino:
San Michele all'Adige (TN)

Temp: 21°
Precip: -
velature diffuse Valle d'Aosta:
Aosta (AO)

Temp: 20°
Precip: -
velature diffuse Valtellina:
Sondrio (SO)

Temp: 18°
Precip: -
velature sparse Verdicchio:
Jesi (AN)

Temp: 19°
Precip: -
velature sparse Vernaccia:
San Gimignano (SI)

Temp: 18°
Precip: -






Tutti gli articoli Vai