Feed
Roma
03:57:10
New York
21:57:10
Los Angeles
18:57:10
Rio de Janeiro
21:57:10
Shanghai
09:57:10
Berlino
03:57:10
Londra
02:57:10
Parigi
03:57:10
Hong Kong
09:57:10
New Dheli
07:27:10
Tokyo
10:57:10
Dubai
05:57:10
Aggiornato al 23 Aprile 2014 ore 18:31
mastroberardino

Categoria: GIANNI ZONIN
VINEYARDS

Verona - 03 Aprile 2005, ore 23:18

ZONIN: UN “PIANO MARSHALL” PER RILANCIARE IL CONSUMO E SOSTENERE LE IMPRESE: “CONTRO LA CRISI SERVONO GLI STATI GENERALI DEL VINO”. LE QUATTRO LEVE SU CUI AGIRE? ABBATTIMENTO IVA, DEREGULATION, CONTENIMENTO PREZZI E PROMOZIONE

Gianni Zonin“Per affrontare e risolvere questa crisi occorre convocare con urgenza gli Stati Generali del vino, in cui produttori, politici e operatori di mercato si confrontino sulla strategia da adottare”. Gianni Zonin, il più grande produttore vitivinicolo italiano (1800 ettari di vigneto e 11 tenute distribuite in 7 regioni) è preoccupato, e propone una sorta di “Piano Marshall” per rilanciare il consumo e sostenere le imprese nel difficile momento congiunturale del settore.
Secondo Zonin sono quattro le leve su cui agire: l’abbattimento dell’Iva al 10%, un’iniziativa internazionale per costringere i Paesi emergenti ad adottare il nostro sistema di garanzia verso il consumatore ed il nostro codice normativo sulla produzione vitivinicola, un’azione di contenimento dei prezzi al consumo, che deve partire dai produttori ma che riguarda tutta la filiera del vino, ed infine una forte iniziativa promozionale per incrementare i consumi.
“Questa crisi - sostiene Zonin - ha molto poco di contingente. È vero, ce ne sono state altre in passato, ma ci sono tre fattori oggi che mi fanno dire che si tratta di una flessione più acuta e diversa: una sovrapproduzione a livello mondiale, una drastica caduta dei consumi interni ed una minore competitività della nostra produzione sui mercati esteri. Inoltre non è più possibile - continua Zonin - che le strategie promozionali del vino siano disperse in mille iniziative portate avanti da una miriade di soggetti, né che i produttori non abbiano una strategia comune di incentivo dei mercati”.
Cosa fare allora? Zonin insiste da tempo sulla proposta di abbattimento dell’Iva: “E’ una misura indispensabile. Si tratta dello strumento più immediato ed efficace che il governo ha a disposizione per sostenere il settore, perché questa manovra fiscale avrebbe un immediato effetto sui consumi finali”. Zonin pone poi l’accento sul fatto che l’Italia combatta sui mercati internazionali, ma anche su quello interno, ad armi impari con i suoi concorrenti, i quali non hanno né i costi ma soprattutto i vincoli che abbiamo noi: “I nostri competitors, e parlo soprattutto dei Paesi emergenti, ai quali vanno aggiunti in prospettiva almeno il Brasile e la Cina, oltre ai già consolidati Australia, Nuova Zelanda, Sud Africa, Cile e Argentina, stanno producendo moltissimo vino con costi e vincoli legislativi di gran lunga inferiori ai nostri. Questo genera un surplus di offerta e di fatto una manovra di dumping da parte dei nostri concorrenti. Allora, o siamo capaci di imporre a tutti le stesse regole, perché ritengo che comunque il nostro sistema di garanzie debba essere salvaguardato, oppure si deve andare verso una deregulation generalizzata”.
Un altro problema è il calo del consumo di vino: “Il vino in Italia è arrivato al di sotto dei 50 litri procapite, e penso che si debba subito invertire la tendenza. E non si venga a dire che ci sono ragioni contrarie a questo allargamento della domanda perché altrimenti il settore vinicolo dovrà far sentire alta la sua voce di dissenso”.
Importante in questo senso è la promozione: “Oggi se versassimo un centesimo di euro per ogni litro di vino prodotto avremmo una massa d’urto in comunicazione da record. Ma per fare questo occorre una regia unica, che tenda a sollecitare la domanda di vino. Del resto, oggi si spendono in mille rivoli molti soldi, si paga caro il sistema di controlli effettuato dai consorzi, ma, come dimostra l’andamento di mercato, l’efficacia di questi andamenti è dubbia. Proprio perché credo che serva un allargamento della domanda, penso che i produttori devono consentire a quanti più consumatori possibile di riscoprire il piacere quotidiano del vino, ovviamente a prezzi ragionevoli. Non mi nascondo infatti che sul vino l’effetto-euro ha avuto un peso considerevole, e di questo dobbiamo tenere conto per formulare i listini. Noi della Zonin abbiamo bloccato i listini due anni fa e abbiamo sempre perseguito come filosofia quella di far bere bene un numero elevato di consumatori”.
“Del pari - conclude Gianni Zonin, che negli ultimi anni ha compiuto una scelta precisa verso i vitigni tradizionali (è a matrice autoctona oltre il 60% della superficie aziendale) - bisogna che noi produttori ci impegniamo a migliorare ancora di più la qualità dei nostri vini e la loro riconoscibilità, attraverso la massima valorizzazione dei vitigni autoctoni e del legame delle nostre bottiglie con il territorio. Senza un’azione così composta credo che questo difficile momento di mercato rischi di allungarsi fino a giungere alla soglia di allarme”.

cecchi_news 2010


Segui WineNews su YouTube

Altre News

23 Aprile 2014, ore 17:40

IN EUROPA SI VOTA PER RINNOVARE IL PARLAMENTO DELL’UNIONE EUROPEA, E TUTTE LE CARICHE AD ESSO COLLEGATE. E L’ITALIA, TRA L'AZIONE DEL GOVERNO ED EXPO 2015, PUNTA ALLA PRESIDENZA DELLA COMMISSIONE AGRICOLTURA OGGI GUIDATA DAL ROMENO CIOLOS


23 Aprile 2014, ore 17:11

COME GIÀ SUCCESSO A BORDEAUX, ANCHE PER LO CHAMPAGNE È GIUNTO IL MOMENTO DI AFFRONTARE IL PROBLEMA DEL RICAMBIO GENERAZIONALE, PERCHÉ NEI PROSSIMI ANNI IL 20% DI CHI GUIDA LE AZIENDE VINICOLE DELLA REGIONE ANDRÀ IN PENSIONE


23 Aprile 2014, ore 17:10

IL VINO DEGLI ANTICHI ROMANI TORNA A VIVERE CON “TEMPORIBUS”, IL PROGETTO DI ROBERTO CIPRESSO, BASATO SU UNA CAMPAGNA DI CROWFUNDING CHE, DA MARSIGLIANO, FELIX ED ELLENICUM, “REGALERÀ” AI WINE LOVER IL “VINUM GIULII - IL VINO DI GIULIO CESARE”


23 Aprile 2014, ore 16:34

UN CASO DI SUCCESSO DEL VINO ITALIANO NELLA LETTERATURA FRANCESE: È “DU RAISIN AU VERRE-LE VIN EXPLIQUÉ AU DEBUTANTS”, VOLUME DI TERESA SEVERINI ZAGANELLI PREMIATO IN FRANCIA, TRADOTTO DA FLORENCE DUBOURDIEU, EDITO DA FERET, CASA EDITRICE DI BORDEAUX


23 Aprile 2014, ore 14:55

GLI STUDENTI DELLA FLORIDA INTERNATIONAL UNIVERSITY ALLA “RESA DEI CONTI” CONTRO L’OCRATOSSINA. LA SOLUZIONE DEL PROBLEMA PASSA DAI LIEVITI CHE, OLTRE A COMPIERE LA FERMENTANZIONE ALCOLICA, DISTRUGGERANNO LA TOSSINA


23 Aprile 2014, ore 11:36

DOPO LA CELEBRE “PATACCA” DEL BORDEAUX DI THOMAS JEFFERSON, ANCORA FALSI ENOICI DAL SAPORE STORICO: UNA BOTTIGLIA “RISALENTE A PRIMA DELLA PRESIDENZA WASHINGTON”, PAGATA 91.400 DOLLARI, SI È RIVELATA UN CLAMOROSO FALSO


22 Aprile 2014, ore 17:41

A SAN PATRIGNANO IL CONGRESSO ASSOENOLOGI 2014 (1-4 GIUGNO). PER PARLARE DI CULTURA DEL VINO E DI MERCATO, MA ANCHE DI FRANCIA, SPAGNA E GERMANIA, CON TANTI BIG. IL PRESIDENTE COTARELLA: “SCELTA DOVUTA AL VALORE UMANO E PROFESSIONALE DI SANPA”


22 Aprile 2014, ore 17:36

I RUSSI INVESTONO NELLE BOLLICINE ITALIANE: DOPO IL PASSAGGIO, NEGLI ANNI SCORSI, DEL MARCHIO DELL’ASTI, GANCIA, AL FONDO RUSSIAN STANDARD, ORA È CONTARINI, IMPORTANTE REALTÀ DEL PROSECCO, AD ESSERE ACQUISITA DA IGRISTY VINA PER 8 MILIONI DI EURO


22 Aprile 2014, ore 15:44

IL ROSATO, ORMAI, RAPPRESENTA IL 9% DEI CONSUMI MONDIALI DI VINO. IN TESTA, PER PRODUZIONE E CONSUMI C’È LA FRANCIA, MA IL BOOM È IN USA, DOVE DIAGEO DISTRIBUIRÀ UNO DEI NOMI PIÙ IN VISTA DELLA PROVENZA IN ROSA, CHATEAU MINUTY


22 Aprile 2014, ore 12:48

IN TEMPO DI DICHIARAZIONE DEI REDDITI, TRA LE POSSIBILITÀ PER DONARE IL PROPRIO “5 X MILLE”, CE N’È ANCHE UNA CHE ARRIVA DAL MONDO DEL WINE & FOOD: LE “TESTIDALKOL” PROPONGONO DI DONARLO ALLA LORO ASSOCIAZIONE CONTATTI ONLUS CONTRO L’ABUSO DI ALCOL


22 Aprile 2014, ore 12:13

UN’ALTRA ANNATA DIFFICILE PER I CRU DI BORDEAUX. TUTTI IN CALO PREZZI DELLA VENDEMMIA 2013, TRA LE PIÙ COMPLICATE DEGLI ULTIMI ANNI, DA MOUTON A LAFITE. MA I NÉGOCIANTS SI ASPETTAVANO DI PIÙ, E PREMIANO QUATRIÈME E CINQUIÉME CRU SOTTO I 40 DOLLARI


22 Aprile 2014, ore 10:53

IL MEGLIO DEL VINO ITALIANO IN TOURNÉE NELLE “CAPITALI” D’AMERICA CON “WINE SPECTATOR”: BEN 60 ETICHETTE SU POCO PIÙ DI 200 DEL GRAND TOUR 2014 DELLA RIVISTA USA CHE TOCCHERÀ NEW YORK, WASHINGTON E LAS VEGAS, SONO TRICOLORE. DAL PIEMONTE ALLA SICILIA


18 Aprile 2014, ore 13:35

IN CANTINA SI CUSTODISCONO I VINI. MA ANCHE AMPELOGRAFIE, TRATTATI, FONDI STORICI, DAL ’700 AD OGGI, PARTE DEI 15.000 VOLUMI RACCOLTI DAL PROFESSOR ATTILIO SCIENZA NELLA “BIBLIOTECA DEL VINO” A GUADO AL MELO. DOVE SI PUÒ “STUDIARE” LA STORIA DEL VINO


18 Aprile 2014, ore 11:38

COME RICONQUISTARE I GIOVANI CONSUMATORI NELLA “VECCHIA EUROPA”, DOVE IL CALO DEI CONSUMI DI VINO SEMBRA INESORABILE, SOPRATTUTTO NEI PAESI PIÙ IMPORTANTI PER LA PRODUZIONE? PUNTANDO SU VINI DOLCI E FRUTTATI. LO DICE UNA RICERCA DI “MINTEL”


17 Aprile 2014, ore 17:33

CON IL WEEK END PASQUALE INIZIA UNA LUNGA SERIE DI FESTIVITÀ E PONTI DI PRIMAVERA, UN’OCCASIONE IMPERDIBILE PER UNA GITA FUORI PORTA. DOVE? DAI “SALOTTI DEL GUSTO” AL “PALIO DEL RECIOTO”, DAL “FESTIVAL DELL’ASPARAGO” ALLA “DIETA MED-ITALIANA”




TUTTI GLI ARTICOLI
pioviggine Aglianico del Vulture:
Barile (PZ)

Temp: 16°
Precip: 0-1mm
parz nuvoloso Alto Adige:
Bolzano (BZ)

Temp: 24°
Precip: -
parz nuvoloso Alto Adige:
Appiano sulla strada del vino (BZ)

Temp: 22°
Precip: -
piovaschi e schiarite Amarone:
Negrar (VR)

Temp: 21°
Precip: 0-2mm
poche nubi Barbaresco:
Barbaresco (CN)

Temp: 23°
Precip: -
piovaschi e schiarite Bardolino:
Bardolino (VR)

Temp: 20°
Precip: 0-2mm
quasi sereno Barolo:
Barolo (CN)

Temp: 22°
Precip: -
quasi sereno Bolgheri:
Castagneto Carducci (LI)

Temp: 20°
Precip: -
acquazzoni e schiarite Brunello di Montalcino:
Montalcino (SI)

Temp: 18°
Precip: 2-5mm
temporali isolati Chianti Classico:
San Casciano in Val di Pesa (FI)

Temp: 22°
Precip: 0-5mm
temporali isolati Cinque Terre:
La Spezia (SP)

Temp: 20°
Precip: 0-5mm
piovaschi e schiarite Cirò:
Ciro' (KR)

Temp: 20°
Precip: 0-2mm
velature sparse Colli Orientali del Friuli:
Manzano (UD)

Temp: 23°
Precip: -
velature sparse Collio:
San Floriano del collio (GO)

Temp: 22°
Precip: -
piovaschi e schiarite Est Est Est:
Montefiascone (VT)

Temp: 17°
Precip: 0-2mm
piovaschi e schiarite Etna:
Castiglione di Sicilia (CT)

Temp: 18°
Precip: 0-2mm
temporali isolati Franciacorta:
Erbusco (BS)

Temp: 24°
Precip: 0-5mm
temporale e schiarite Frascati:
Frascati (RM)

Temp: 19°
Precip: 5-10mm
velature sparse Friulano:
Cormons (GO)

Temp: 23°
Precip: -
pioggia debole Greco di Tufo:
Tufo (AV)

Temp: 18°
Precip: 2-4mm
nubi sparse e schiarite Lacrima di Morro d’Alba:
Morro d'alba (AN)

Temp: 19°
Precip: -
velature lievi Lambrusco:
Modena (MO)

Temp: 22°
Precip: -
pioviggine Molise:
Campomarino (CB)

Temp: 16°
Precip: 0-1mm
piovaschi e schiarite Montepulciano d'Abruzzo:
Chieti (CH)

Temp: 17°
Precip: 0-2mm
quasi sereno Morellino:
Scansano (GR)

Temp: 20°
Precip: -
temporali isolati Nobile di Montepulciano:
Montepulciano (SI)

Temp: 16°
Precip: 0-5mm
temporali isolati Orvieto:
Orvieto (TR)

Temp: 21°
Precip: 0-5mm
piovaschi e schiarite Primitivo di Manduria:
Manduria (TA)

Temp: 23°
Precip: 0-2mm
piovaschi e schiarite Prosecco:
Valdobbiadene (TV)

Temp: 20°
Precip: 0-2mm
variabile Rosso Piceno:
Offida (AP)

Temp: 18°
Precip: -
temporali isolati Sagrantino:
Montefalco (PG)

Temp: 20°
Precip: 0-5mm
velature sparse Sangiovese di Romagna:
Bertinoro (FC)

Temp: 20°
Precip: -
nubi sparse e schiarite Sardegna:
Alghero (SS)

Temp: 18°
Precip: -
quasi sereno Sardegna:
Cagliari (CA)

Temp: 23°
Precip: -
parz nuvoloso Sicilia:
Menfi (AG)

Temp: 22°
Precip: -
quasi sereno Sicilia:
Pantelleria (TP)

Temp: 18°
Precip: -
variabile Sicilia:
Marsala (TP)

Temp: 18°
Precip: -
temporali isolati Soave:
Soave (VR)

Temp: 22°
Precip: 0-5mm
quasi sereno Suvereto:
Suvereto (LI)

Temp: 21°
Precip: -
pioggia debole Taurasi:
Taurasi (AV)

Temp: 18°
Precip: 2-4mm
variabile Torgiano:
Torgiano (PG)

Temp: 22°
Precip: -
parz nuvoloso Trentino:
Lavis (TN)

Temp: 23°
Precip: -
parz nuvoloso Trentino:
Mezzocorona (TN)

Temp: 23°
Precip: -
parz nuvoloso Trentino:
San Michele all'Adige (TN)

Temp: 23°
Precip: -
poche nubi Valle d'Aosta:
Aosta (AO)

Temp: 23°
Precip: -
poche nubi Valtellina:
Sondrio (SO)

Temp: 23°
Precip: -
nubi sparse e schiarite Verdicchio:
Jesi (AN)

Temp: 20°
Precip: -
temporali isolati Vernaccia:
San Gimignano (SI)

Temp: 22°
Precip: 0-5mm






Tutti gli articoli Vai